mercoledì 22 febbraio 2017

Plumcake all'arancia


Nelle cassette non ne trovo mai una uguale all'altra. E proprio per lo loro unicità mi sono simpatiche. Le acquisto dai siciliani che percorrono la penisola con il loro carico di soli agrumi e stazionano ai lati delle strade. Giganti, con la buccia spessa e non trattata e carnose. Una al giorno non me la faccio mancare mai. E conservo la scorza profumatissima appositamente per aromatizzare al meglio un dolce.
Questo plumcake, di un altro grande Maestro della pasticceria, rende onore alla regina dell'inverno. Lo si prepara in un quarto d'ora e..per noi donne multi tasking...è un gioco da ragazzi riuscire ad incastrarne la preparazione tra altre incombenze domestiche...o no ?! Affrettatevi che la stagione delle arance volge alla fine.


domenica 19 febbraio 2017

Cremoso al cioccolato al latte e namelaka ivoire


I "bicchierini" li adoro. Sono perfetti nei buffet ma anche per una cena tra amici. Sono veloci da fare, non tropo impegnativi e di effetto sicuro. Si possono preparare con molto anticipo e congelare. Si prestano a giochi infiniti di colori, sapori e consistenze. Sono allegri e si lasciano conquistare al primo sguardo.

mercoledì 15 febbraio 2017

Crunchy Paradise



Se amate le crostate non potete lasciarvi sfuggire il fantastico libro del Maestro Gianluca Fusto. Ma abbandonate l'idea tradizionale di crostata, quella, per intenderci, del guscio di frolla che abbraccia un ripieno di varia tipologia...e fine. Fusto vi condurrà per mano nel modo senza confini e limiti della frolla. Una frolla, con farine di vario tipo, che fa da base ad infinite creazioni morbide, soffici, croccanti, friabili e persino cremose. Sfogliare le pagine del libro è contemplare opere d'arte di rara bellezza che non finiscono di stupire. Ogni tanto lo sfoglio a letto, lentamente, come ultima cosa alla fine di una lunga giornata. Chiudo la luce, dormo e sogno. Sogno di vederne uscire una dalle mie mani. Un sogno...per l'appunto. Le sue crostate sono per lo più così complesse che solo professionisti del suo livello possono riuscirci. Fortunatamente, nelle pagine iniziali del libro, ce n'è qualcuna come questa alla portata delle pasticcere dilettanti.
Il connubio pere cioccolato, lo conoscete di sicuro perchè è vincente. Se poi considerate che c'è il brownie, che pure è irresistibile e la base croccante dello stroisel, che sta anche in superficie, converrete con me che questa crostata è fantastica.


domenica 12 febbraio 2017

Cremoso al pistacchio e chantilly al pralinato



I bicchierini sono i dolci più pericolosi: ad un dolcino così si può forse dire di no ? E' così piccolo da consentire uno strappo alla regola di chi sta a regime ipocalorico. Ma nello stesso tempo...uno tira l'altro ed uno solo non vi basterà.


venerdì 10 febbraio 2017

Cantucci ai pistacchi e cioccolato


Caro Maestro Knam spero che Lei mi perdonerà per aver dubitato, seppure per poco, di questa Sua ricetta. Le confesso che l'assoluta mancanza di burro e di altra sostanza grassa mi aveva indotto a pensare che questi cantucci sarebbero stati fin troppo croccanti. Così questa ricetta era stata inizialmente accantonata. Ma la stima e fiducia che io ho nella Sua Arte mi hanno indotto a sperimentarla. E quale sorpresa, lo scoprire che sono più friabili che croccanti !
Merito dell'alveolatura data dall'aria inglobata montando a lungo le uova con lo zucchero.
Però...se mi posso permettere...caro Maestro...non se ne abbia a male...eh !...quelle dosi di pistacchi e cioccolato sono a mio parere esagerate rispetto al resto degli ingredienti.
Ve le riporto tali e quali; io tra pistacchi e cioccolato ne ho nessi 250 g. Fate vobis !

mercoledì 8 febbraio 2017

Brownies con i mirtilli rossi



Conoscete i brownies...vero ? N...o...o ? No...no...no...non è possibile che vi perdiate uno dei migliori dolci al cioccolato che sia mai stato inventato. Quantunque siano di origine americana, il che, dal mio punto di vista non depone a loro favore, e sebbene dall'aspetto non siano particolarmente degni di nota, sono irresistibili. Hanno una consistenza tutta loro: estremamente cremosi; si sciolgono in bocca. Se scorrete il mio archivio, troverete anche le altre ricette, che ho realizzato in passato, di Boscolo EtoileOmar BusiMaurizio SantinEcole Valrhona. Tra di loro abbastanza diverse, ma tutte accomunate dalla velocità di esecuzione e dalla riuscita sicura. 

domenica 5 febbraio 2017

Ciambella paesana


Comunque la si voglia chiamare la torta marmorizzata è un classico intramontabile. Perfetta per la prima colazione e la pausa pomeridiana. L'alveolatura è fine, come lo sono generalmente i dolci realizzati con questa tipologia di procedimento, ma nel contempo è soffice.


sabato 4 febbraio 2017

Muffins con la farina di mais e confettura di lamponi


Se c'è un dolce per il quale va dato merito agli americani, questo è il muffin. Anche questa ricetta, come la precedente dei muffins al cioccolato, è tratta dal libro "California bakery - i dolci dell'America".  Rustici per la presenza di farina di mais (quantunque io abbia usato quella finissima fioretto), ma umidi e soffici. La pasta è poco dolce, ma bilanciata bene in quanto c'è la confettura.


giovedì 2 febbraio 2017

Muffins al cioccolato



California Bakery è un libro dedicato ai dolci americani. Quando è uscito è stato un tormentone del web. Ma non è solo un libro di ricette. Così fosse non l'avrei comprato: ho già espresso in questo post la mia quasi nulla simpatia per i dolci americani. Prima che un libro è un sogno realizzato: quello di uno spazio, unicum nel suo genere, nel quale gustare dolci americani. All'origine una passione, quella del creatore, Marco d'Arrigo, per l'America ed i suoi dolci, passione che l'ha indotto a cambiare lavoro. Manager, con una laurea in economia e commercio, nel 1995 ha rilevato un locale milanese di cui si era innamorato, al tempo gestito da un'americana e negli anni ha creato un brand che conta 8 negozi a Milano, 200 dipendenti e un grande laboratorio centrale dove si lavorano artigianalmente i prodotti. Il libro intervalla le ricette alle storie di cinque personaggi, anime pulsanti di California Bakery, persone che hanno trasformato la passione per la pasticceria in una scelta di vita. Ed è la curiosità di conoscere le loro storie che mi ha portato ad acquistare il libro e poi a vedere di persona uno dei negozi. L'ambiente è rustico e familiare. Sa di casa e di accoglienza. I dolci artigianali e casalinghi.



mercoledì 1 febbraio 2017

Piadine con esubero di pasta madre


Un'altra ricetta, dopo quella delle ciambelline, per utilizzare il lievito madre che esubera dopo i rinfreschi. Ad idearle è una delle mie blogger preferite Consuelo. Lei ed i lievitati sono...un cuore ed un'anima sola. Per la verità Consuelo suggerisce di utilizzare lievito madre rinfrescato ed al raddoppio. Io uso gli esuberi in quanto ne ho sempre in avanzo (e non amo gli sprechi) e ho sperimentato che il risultato non ne risente sensibilmente: per compensare la forza minore del lievito le lascio lievitare un'oretta. La ricetta è perfetta...fidatevi...non fate modifiche. In casa mia sono un must, non mancano mai; mio figlio ne consuma mezza ad ogni merenda pomeridiana. Conservate in frigo in un sacchetto per alimenti si mantengono bene anche più di una settimana. Se variate la farina in tutto o in parte otterrete di volta in volta un prodotto diverso.


Printfriendly