giovedì 4 aprile 2013

Meringata semifreddo alla fragola




Con le mele si gioca facile. Il colore della buccia, la forma ed il sapore ci orientano facilmente a distinguerle tra loro. Ma le fragole ? Fino all'anno scorso per me esistevano solo due tipologie: quelle raccolte nei boschi - pura esplosione di sapore - e quelle dei negozi che regolarmente sanno da acqua. Ho scoperto invece, grazie al mio frutta-verduraio, che le varietà di quelle coltivate sono davvero tante. La migliore è la candonga, una cultivar spagnola che da diversi anni è stata introdotta in Basilicata e che arriva a maturazione presto, già a febbraio-marzo. Il frutto è carnoso e dolcissimo....sa davvero di fragola. Se vi capita a tiro...vi avviso che una tira l'altra ! Così nature, senza bisogno di metterci lo zucchero. Assolutamente perfetta per i dolci proprio perché è molto soda. Tra l'altro è così consistente che dura anche quattro-cinque giorni in frigorifero (nel mio neanche ci entra perché ce le contendiamo !). L'ideale per farne un semifreddo. Anche in questi giorni. Perché le fragole sono il frutto che associo per immediatezza alla primavera.
I semifreddi, i gelati e i sorbetti di frutta che si trovano solitamente in giro non incontrano mai i miei gusti perché il sapore della frutta risulta sempre piuttosto attenuato dall'aggiunta di acqua, latte o panna. Questo semifreddo che vi propongo ha un sapore deciso di fragola e solo come retrogusto si percepisce la panna e non viceversa. Ma, ve lo dico, negli ingredienti non è bilanciato secondo le regole auree della pasticceria per la quale il quantitativo di panna è pari ad almeno la medesima quantità della purea di frutta. Con il risultato che il semifreddo è certamente arioso, soffice e voluminoso ma altrettanto...pannoso nel gusto.

Per uno stampo da 22 cm di diametro
3 dischi di meringa del diametro di 22 cm
500 g di purea di fragole
5 g di gelatina
130 g di zucchero semolato
40 g di acqua
65 g di albume
150 g di panna fresca 35% di grassi senza carragenina


Preparare la meringa italiana
Mettere in un pentolino l’acqua e lo zucchero e far bollire fino a quando raggiungono la temperatura di 121°. Quando l’acqua e lo zucchero son arrivati a 115° cominciare a montare gli albumi in planetaria o con lo sbattitore casalingo. Quando lo sciroppo di zucchero è a 121° versarlo a filo ad alta velocità sugli albumi, facendo attenzione che lo sciroppo di zucchero non cada sulla frusta altrimenti si disperde sulle pareti della ciotola. Continuare a montare in planetaria o con lo sbattitore (all’80% della velocità) fino a quando il composto si sarà raffreddato fino alla temperatura ambientale. Riporlo in frigorifero. La meringa italiana può essere preparata in anticipo e conservata in frigo per un massimo di tre giorni su una teglia sulla quale dovrà essere stesa ad un’altezza di 5 cm e coperta con fogli di carta siliconata.


Mettere in ammollo la gelatina con un po’ d’acqua per una decina di minuti. Scaldare a 30° 50 g di purea di fragola. Unire la gelatina strizzata bene e farla sciogliere e poi versare il tutto nelle fragole frullate.
Versare il composto alla fragola a filo sulla meringa italiana mescolando delicatamente in modo da non smontarla.
Nel frattempo semimontare la panna (prima di montarla tenerla in frigo direttamente nella ciotola della planetaria o nel recipiente nel quale viene montata perché la panna monta meglio se è fredda).
Versare il composto di fragola e meringa italiana sulla panna a cucchiaiate e mescolare delicatamente. 


Foderare le pareti di un anello di una tortiera con un nastro di acetato. Porre sul fondo il piatto d’appoggio e sopra il primo disco di meringa. Versare metà del composto alla fragola e poi inserire il secondo disco di meringa. Versare la restante metà del composto alla fragola e chiudere con il terzo disco di meringa. Porre in congelatore. Una volta congelata decorare con panna e meringhette.


Per una torta da 22 cm di diametro necessitano 400 ml di panna fresca per la decorazione.

63 commenti:

  1. E viva il sapore deciso della fragola allora :-) Fantastica!!!!

    RispondiElimina
  2. che buone le fragole che sanno di fragole! e che spettacolo questa meringata, mi piace l'idea che sappia tanto di frutta :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, sa davvero tanto di fragola perchè la frutta fa la sua parte e di panna ce n'è lo stretto necessario :)

      Elimina
  3. hai ragione..a volte le fragole sanno solo di acqua..ed è un peccato, perché è sono uno dei miei frutti preferiti. Pensa che quando ero piccola, c'è stata una fase in cui ero diventata allergica alle fragole, le mangiavo e mi riempivo di puntini rossi...e io, ero disperata ! Come avrei fatto a rinunciare per una vita intera alle fragole ?? Povera Mary..e invece, no..poi tutto è passato..
    La tua meringata è favolosa ! E queste fragole di cui parli, spero di riuscire a trovarle !
    Un abbraccio :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mary questa varietà è venduta proprio in questo periodo. Io la trovo pure al supermercato. Tra l'altro la pianta è molto resistente e necessita di pochi trattamenti per cui è pure poco allergizzante. In casa mia da quando arriva questà varietà...ne mangiamo vaschette intere tutti i giorni ! Un abbraccio

      Elimina
    2. Grazie mille :) Un abbraccio a te !

      Elimina
  4. Hai creato una meraviglia *_* ho sbavato su tutta la tastiera!

    RispondiElimina
  5. Da me le fragole sono strepitose, tanto che in famiglia crediamo che le annaffino con lo zucchero! Cesena e' uno dei centri maggiori di coltivazione, se vedi questa provenienza, prendile ad occhi chiusi, davvero!! <3 Ma anche quella che citi la trovo validissima, vero! :)
    Questo dolce e' un capolavoro, sembra quelle dei cartoni animati da quanto e' bella!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonella, grazie per la dritta delle fragole di Cesena (e pure per i complimenti !) non mancherò di tenerne conto. Da quando mi sono resa conto che ci sono più varietà di fragole sono diventata più consapevole in generale negli acquisti di frutta e verdura

      Elimina
  6. Meravigliosa!! Grazie per la partecipazione al mio contest! Mi unisco ai tuoi followers, il tuo blog è pieno di ottimi spunti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beatrice, grazie a te per il contest: a me piacciono tanto perché ho sempre una sfilza di ricette che attendono di essere realizzate e quando non so quale scegliere mi faccio orientare dai contest !

      Elimina
  7. che meraviglia!! quantosembra buona!!

    RispondiElimina
  8. Cosa vedono i miei occhi....questa torta è bellisssima e non voglio immaginare il sapore!! Grazie della "DRITTA" sulle fragole, anch'io era molto scettica nel vederle già a febbraio nei super...da oggi le comprerò e proverò a fare questa meraviglia!!! Leti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Letizia ! Si, prova le fragole, ma controlla la provenienza sulla confezione ! Al super c'è di tutto

      Elimina
  9. Ciao Cristina, ti faccio i miei migliori complimenti per questo meraviglioso dolce...l'aspetto è stupendo e troppo invitante..ne assaggerei molto volentieri una fetta anche ora!!!
    Sicuramente è buonissimo!!!
    Sei veramente bravissima !!!!!
    Un bacione!!
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosy cara...io di fette te ne darei più d'una ! Anche perché qui mi minacciano che faccio venire il diabete ! Un bacione a te :)

      Elimina
  10. Cri.. dolcissima.. sono ammirata da questo capolavoro! Sei stata eccezionale, non ho davvero parole! <3 <3 Vedi, le fragole ci insegnano proprio tanto.. non esistono solo bianco e nero ma tante sfumature di sapore. Che le tue siano sempre come queste fragole da sogno!! TVTTTTTB, ma tanto tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stellina...sei unica nel tuo sguardo che va sempre oltre e coglie i messaggi nascosti delle cose. Anch'io ti voglio tantissimo bene

      Elimina
  11. Mamma mia che spettacolo!!! Non ho le faccine altrimenti sarebbero tutte con gli occhi e la bocca spalancata!

    RispondiElimina
  12. Anche io credevo che esistessero solo due tipologie di fragole, bella scoperta! Mi segno il nome così posso chiederle al fruttivendolo! La tua meringata è spettacolare! super complimenti!!!
    Alice

    RispondiElimina
  13. Ciao Cristina,
    non pensavo che in un semifreddo potesse bastare così poca panna... e invece oggi ne ho imparata un'altra... hai ragione si vede che sa veramente di fragole perchè il colore della frutta è rimasto molto intenso e non smorzato dal bianco della panna...
    è una torta davvero molto bella!!!
    Complimenti
    Federica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Federica, il quantitativo di panna è proprio al limite. Come ho scritto sopra i maestri pasticceri avrebbero da ridire ! Io l'ho calibrata moooolto soggettivamente secondo i gusti del parentado

      Elimina
  14. Conosco molto bene questa varietà di fragole e l'adoro. La tua meringata è da restare senza parole...wow! Golosissima...

    RispondiElimina
  15. E' fantastica e poi è bellissima sia la fetta che la torta tutta intera! Bravissima, complimenti!

    RispondiElimina
  16. MAmma mia che meravigliaaaaa!!!
    E che decorazioniiiiiiiiii!!!
    Complimentoniiiii!!!

    RispondiElimina
  17. Ciao Cristina :) Che spettacolo questo semifreddo, io amo molto le fragole... deve essere buonissimo!!! :D Complimenti! Perdonami se non ho partecipato al tuo contest, ci tenevo molto, ma il tempo è stato tiranno... sarà per la prossima. Se ti va e se hai tempo, ti aspetto per il mio Giveaway :) Un abbraccio forte, buona serata! :) :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina, tranquilla...la mancanza di tempo è un mal comune. Io arrivo quasi sempre all'ultimo minuto ai contest ! Certo che partecipo al tuo giveaway: ho già prodotto, ho solo da scrivere il post :) Un abbraccio e buon fine settimana

      Elimina
  18. Non si puo' non guardarla a bocca aperta.....e infilarcene una fetta dentro!!!!
    BELLISSIMA , splendidamente decorata .Brava, brava,
    Ciao , Vivi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutte le fette che vuoi Viviana ! Grazie ! :)

      Elimina
  19. Nooooooo, la meringata con le fragole nooooooooo!!!! L'adoro, poi questa è bellissima, complimenti!!!!!! Un bascio tesoro!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patty ! Un bacio a te...e a tutte le castellane

      Elimina
  20. Molto ma molto bella, ne vorrei una fettina! Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche una intera...in casa mia gli albumi non mancano mai ! Bacio

      Elimina
  21. Mamma...che cattiva che sei ;-)! Primo, fai sbavare tutte e non sta bene :-D, secondo, sbaraglierai le povere colleghe che vorranno concorrere con le loro modeste tortine o piattini... Ti devo chiamare...Crudelia...ahah!! Scherzo, sei eccezionale, come sempre. E il fatto che sia pannoso fa di questo semifreddo...il semifreddo del mio cuore (anche perchè lo hai fatto tu, adorata amica). Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giuro che quando ti leggo son sempre seria...ma poi tu mi fai sempre scompisciare dal ridere ! Un super bacione

      Elimina
  22. Un dolce impegnativo ma bellissimo (e buonissimo)!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giuliana, si è un po' impegnativo ma ti assicuro che basta prenderci la mano.

      Elimina
  23. A me la meringata piace già nella ricetta tradizionale,le fragole sono tra i frutti che adoro di più,se poi si mettono insieme in modo meraviglioso come hai fatto tu viene un dolce paradisiaco da vedere e soprattutto da mangiare.
    Buon we.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lorena ! Buon fine settimana anche a te :)

      Elimina
  24. Quelle di bosco sono uniche,ineguagliabili,così piccine eppure così intense.Si anch'io ne ho trovate già di buone e sicuramente proverò questo dolce:amo la meringa,adoro le fragole con la panna,non posso non farla!E' un tripudio di bontà e bellezza,complimenti Cristina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Damiana ! Buon fine settimana :)

      Elimina
  25. Complimenti cara, bellissima la tua meringata alla fragola!!! Per non parlare dei panini dolci al cacao...
    Non sappiamo proprio cosa scegliere ma ti assicuro che abbiamo l'acquolina in bocca!!!
    Buon fine settimana.
    Elisa e Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ragazze ! Buon fine settimana anche a voi :)

      Elimina
  26. Cristina sei davvero un'artista, adoro le tue torte!!! Sono spettacolari, spiegate bene e dagli ingredienti è chiaro che sono anche deliziose!! Interessante quello che scrivi sulle varietà di fragole. Qui piove da giorni e c'è davvero freddo... pensa che appena ho visto questo bel semifreddo mi è venuto da pensare "Oh che bel dolce primaverile, ma manca ancora tanto alla primavera..." ma in realtà è la stagione che è in ritardo!! Hai fatto bene a proporcelo, così assaggiamo la dolcezza della primavera almeno virtualmente :-) Un grosso saluto e buon weekend!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia sei troppo gentile ! Mi fa piacere che le trovi spiegate bene: è la cosa che tengo più a mente quando le scrivo. Cerco di aggiungere tutte le informazioni utili per la riuscita che solitamente vengono date per scontate nei libri.

      Elimina
  27. caspiterina che meravigliosa meringata!!! bella, buona e primaverile! ottima!!! :-)

    RispondiElimina
  28. Questa torta e' uno spettacolo solo a vedersi...posso solo immaginare quanto sia buona! ..... Me ne spedisci una fettina? ;-)
    Bravissima!
    Ciao Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche una intera te ne spedisco ! Io ho solo il problema di smaltirle le torte !

      Elimina
  29. Bellissima!! Se vuoi ti invito a partecipare alla raccolta "Torte di compleanno"
    http://dolciricette.blogspot.it/2013/04/torte-di-compleanno-raccolta-ricette.html


    Ti aspetto :)

    RispondiElimina
  30. questa meringata di fragole è una super bomba di bontà!! oltre ad essere veramente bella!!! complimenti

    RispondiElimina
  31. chiedo scusa per la domanda stupida ma i dischi di meringa non si devono cuocere in forno?
    La torta ha un aspetto sublime mi piacerebbe prepararla seguendo i tuoi preziosi consigli. Grazie per queste perle che ci regali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eliana, ti ringrazio molto per la fiducia. Si certo, i dischi di meringa vanno cotti in forno. In questa ricetta però quando scrivo "tre dischi di meringa" mi riferisco a dischi già fatti. In un altro post trovi la ricetta per realizzarli. Quella che è indicata qui è la ricetta per realizzare la cosiddetta meringa italiana, la quale serve per fare il semifreddo alla fragola. Spero di essere stata chiara, altrimenti sono qui.

      Elimina

Printfriendly