giovedì 29 settembre 2016

Muffins al cocco e limone


Allora...dai ditemi che con il mio post precedente vi ho convinto che vale la pena dedicare uno spicchio d'ora per preparare un dolcino home made ! Sono forse poco invitanti questi muffins belli gonfi e sofficiosi ?? Coraggio: tempo che il forno, che dovrete preriscaldare a 180 °C, raggiunga la temperatura, e voi avrete pronto l'impasto da infornare. Come avete detto ? Non potete perchè avete bambini piccoli che vi ronzano attorno e non riuscite a concentrarvi ? Allora i muffins fanno proprio al caso vostro. Munite i vostri pargoli di un cucchiaio e due ciotole ed il gioco è fatto. Si divertiranno, saranno fieri del loro risultato, staranno con il naso incollato alla porta del forno per vedere la magia della lievitazione e quando sentiranno il profumino uscire dal forno smanieranno dalla voglia di assaggiarli.

Per dieci muffins grandi
170 g di farina
60 g di cocco rapè
125 g di yogurt (1 vasetto)
120 g di zucchero semolato
100 g di uova (2 medie)
50 g di olio di girasole
40 g di burro
10 g di baking
la scorza grattugiata finemente di due limoni bio

Un suggerimento preliminare: se lo trovate usate il cocco in scaglie della Ecor, in vendita nei negozi biologici. E' di grana un po' più grossa di quello solitamente venduto nei supermercati della grande distribuzione e soprattutto è meno asciutto. Il risultato finale ne guadagnerà enormemente perché i muffins manterranno un buon grado di umidità. Diversamente, prima di unire il cocco al resto degli ingredienti, inumiditelo con un cucchiaio da tavola di acqua.
Riunite in una ciotola la farina setacciata, il cocco rapè, il lievito, lo scorza dei limoni (solo la parte gialla in quanto quella bianca é amara) e lo zucchero semolato e mescolate.
In un'altro contenitore versate lo yogurt, le uova, l'olio, il burro molto cremoso (non deve raggiungere il punto di fusione) e lasciato intiepidire e miscelate fino ad ottenere un composto omogeneo.
Versare i liquidi sugli ingredienti solidi, mescolare quel tanto che serve a farli assorbire (non di più diversamente i muffin risulteranno poco ariosi) e poi versate negli stampini.
Cuocere per 15-20 °C ma regolatevi con il vostro forno facendo la prova con uno stuzzicadente.


mercoledì 28 settembre 2016

Muffins con la ricotta


Nemmeno ricordo quand'è stata l'ultima volta che ho acquistato un prodotto da forno industriale. Almeno dieci anni or sono. Le corsie dei supermercati che espongono merendine, biscotti, snack, torte & affini vari non mi vedono mai passare. La scorsa settimana le ho attraversate, tanto per curiosare e "farmi una cultura" in materia. Sono rimasta colpita dalla miriade di marchi - oltre a quelli noti a livello nazionale ve ne sono svariati di minori - e dalla varietà di tipologie. Ero in vena di prendermela comoda, così ho prelevato a caso qualche confezione e letto l'etichetta degli ingredienti: è bastato a farmi passare ogni più remoto desiderio di infilare un pacco di merendine nel carrello. Mamme che le comprate: ma avete idea di cosa ci sia dentro ? Prendersi una quindicina di minuti, un paio di volte a settimana per infornare un dolcino,,,no ? La scusa, perché di una scusa si tratta, è sempre la stessa: mancanza di tempo. Ogni tanto mi sento dire: "facile per te parlare, perché hai la passione della pasticceria". Passione o non passione, a condurci davanti ai fornelli dovrebbe bastare un po' di amore per noi stessi e per chi ci vive accanto. In fondo cucinare è anche un atto d'amore. E anche in soli venti minuti e con due sole ciotole riusciamo a sfornare un dolce sano a gustoso.

Ingredienti per 12 muffins
300 g di farina
200 g di ricotta
180 g di zucchero semolato
150 g di burro
50 g di latte
3 uova
1 bustina di lievito
a piacere: gocce o pezzi di cioccolato, uvette, canditi o frutta secca sminuzzata

Il procedimento è quello semplice, facile e veloce dei muffins.
In una ciotola si riuniscono e si mescolano tra loro gli ingredienti secchi (farina setacciata con il lievito e lo zucchero) e nell'altra quelli liquidi (burro fuso ed intiepidito, latte ed uova a temperatura ambientale) e la ricotta setacciata.
Versare i liquidi negli ingredienti secchi e mescolare quel tanto che serve a farli assorbire. Da ultimo unire le gocce di cioccolato.
Versare negli appositi stampini, cospargere con lo zucchero in granella e cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per venti minuti.
Una volta raffreddati conservarli al riparo dell'umidità.
Si possono anche congelare

giovedì 22 settembre 2016

Tortini alle carote e mandorle


Facili e veloci. Perfetti per la colazione e la merenda scolastica. Umidi al punto giusto e leggeri di quella leggerezza che l'olio sa dare. Se amate i dolci...dolci, aggiungete un po' più di zucchero (20-30 g).

Da "Le ricette di Eataly - Torte e biscotti"
Ingredienti per dodici tortini
200 g di carote al netto degli scarti
2 uova medie
160 g di zucchero semolato
200 ml di olio di semi
150 g di farina 
50 g di mandorle
7 g di lievito (nella ricetta originaria 15 g)
scorza di un limone non trattato

Tritare le carote nel mixer insieme all'olio (io ho usato un extravergine dal sapore delicato). La ricetta prevederebbe anche l'aggiunta del succo di limone (io l'ho omesso perché il sapore del limone è dato dalla scorza; il succo rischiava di rendere i tortini troppo umidi)
Montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e soffice.
Mescolando a mano con una spatola con movimenti delicati dal basso verso l'atto (per non sgonfiare la montata di uova e zucchero), unire alla montata di uova e zucchero la farina setacciata con il lievito, le mandorle tritate finemente e le carote.
Versare negli stampini e cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per 20-25 minuti.

mercoledì 21 settembre 2016

Muffins alla nutella


(Da "Nutella nutellae - racconti poliglotti" di Riccardo Cassini
"Ecce veras tavolas leggiorum nutellae
Tavolae leggiorum Nutellae duae sunt: tavoletta lactis atque tavoletta fondentis. Supra has duas tavolettas scriptae fuerunt unicae ed inimitabiles leges Nutellae:
1) NON AVRAI ALTERAM NUTELLAM ALL'INFUORIBUS MIHI
Hoc comandamentum significat quae nos cum ereticis blasfemibusque di Ciaocrem manco ci parlamus
2) NON NOMINARE NOMINEM NUTELLAM INVANO
Specialmente si in adiacentiae tibi c'est amicus a dieta qui poesta colto fuisse ab scompensibus.
3) AMA NUTELLAM TUAM COME TE STESSUM
Hoc comandamentum non est extortatione ad Nutella amandi in modo superiore, noo, sed in modo inferiore: infactum multi inter nos amant Nutellam più se stessorum ! Esagerati sunt !
4) HONORA PANEM ET NUTELLAM
5) RIMEMBRATI SANCTIFICANDI FIESTAS...DUPLORI', KINDER ET GIA' QUAE CI SIAMUS, BRIOSS ATQUE QUINQUE CEREALIIS
6) DACCI HODIE PANEM ET NUTELLAM QUOTIDIANO
7) NON DESIDERARE NUTELLAM D'ALTERAE MARCAE
8) NON BESTEMMIARE
Ad explum "Porcus Ferrerus !" aut "Mannaggia nocciolarum !"
9) NON FORNICARE
Hoc stranum verbum, "fornicare, directum est pro mammibus et significat "Mammae ! Non nascondetis barattolos Nutellaein fornibus ! Quae postea semper qualcunum distrctus appiccicat fornum et succedunt certos casinos madonnarum quae manco ce l'immaginamus"
10) NON COMMETTERE PECCATOS GOLAE, IN PARTICULARE NUTELLICHAE SBAFATIONES
Hoc ultimum comandamentum unicum est qui, si non observatus, non necessita confessionis, propterea quod punhitio est automatica, gravibus com sconvolgimentibus adiposis, cutaneis, atque intestinalis

Per 12 muffins
300 g di farina
120 g di zucchero
140 g di burro
3 uova medie
200 g di latte intero
250 g di nutella
una bustina di lievito

Tirare fuori per tempo dal frigorifero le uova, il burro ed il latte in modo che raggiungano la temperatura ambientale.
Il procedimento è quello usuale dei muffins: semplice e veloce.
In una ciotola riunire la farina setacciata, lo zucchero ed il lievito e mescolarli bene tra di loro.
In un'altra riunire il burro a pomata (cioè molto cremoso), le uova, il latte e la nutella e miscelarle per qualche minuto con le fruste di uno sbattitore casalingo in modo da ottenere un composto omogeneo.
Versare gli ingredienti liquidi su quelli secchi e mescolare con un cucchiaio quel che basta a far assorbire i liquidi. E' importante non mescolare troppo, diversamente i muffins usciranno troppo compatti.
Versare negli stampini e cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per 20 minuti.
Per muffins ancora più golosi si possono aggiungere le gocce di cioccolato nell'impasto o un cucchiaino di nutella nell'incavo.

martedì 20 settembre 2016

Tortini al cacao e cioccolato




La scuola è ripartita e superata la fase convulsa "acquisto libri all'ultimo minuto-reperimento materiale vario-organizzati orari familiari-incastrati gli impegni extrascolastici", le mamme, quotidianamente avranno da pensare alla merenda da infilare nella cartella...ops...nello zaino, mi correggono dalla regia !
Niente di meglio di un soffice tortino, veloce da fare e di risultato sicuro perché creato una ricetta infallibile di una pasticcera eccezionale, qual è Lorella Fanella. Tanto più gradito se con la cioccolata nell'impasto, assai amata dai bimbi, ma diciamocelo. anche dagli adulti.

Per 12 tortini
250 g di uova intere
100 g di zucchero invertito o miele
135 g di zucchero semolato
100 g di farina di mandorle
165 g di farina 00
30 g di cacao
12 g di lievito
230 g di panna
100 g di burro fuso
80 g di cioccolato fondente fuso
50 g di gocce di cioccolato
1 pizzico di sale

Tirare fuori per tempo dal frigorifero le uova, la panna ed il burro di modo che raggiungano la temperatura ambientale.
Nella planetaria o con le fruste di uno sbattitore casalingo, montare le uova con gli zuccheri fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso (diventerà molto chiaro, segno che è stata inglobata aria).
Nel frattempo fondere a bagnomaria il burro con il cioccolato e poi unire la panna. Lasciare intiepidire.
Mescolando a mano con una spatola, unire alla montata di uova e zucchero, la farina, il cacao, il lievito ed il sale, previamente setacciati tra loro anche un paio di volte (il cacao nelle confezioni tende ad agglomerarsi formando piccoli grumi). Unire poi la farina di mandorle.
Da ultimo, aggiungere i liquidi, sempre mescolando delicatamente e poi le gocce di cioccolato
Versare negli stampini previamente imburrati e cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per venti minuti.





Printfriendly