giovedì 30 giugno 2016

Il gelato casalingo della mia mamma



"Mamma ci fai il gelato casalingo ?" Quante volte l'abbiamo chiesto negli anni io e mio fratello a mia mamma quando eravamo in età scolare !! Era il gelato della nostra estate. E, per la verità, anche quello di tutto l'anno. Anche perché era l'unico che sapeva fare mia mamma. A voler essere precisi, tecnicamente non è neppure un gelato, ma un semifreddo, ma per me e mio fratello era il gelato casalingo, quello da leccare con le dita quando era ancora dentro la terrina nella quale mia mamma assemblava tutti gli ingredienti finali. Mia mamma lo faceva molto semplicemente sbattendo i tuorli crudi con lo zucchero semolato per poi aggiungerci l'albume montato a neve fermissima e poi la panna. Io non riuscirei proprio a farlo con le uova crude. Non solo per le motivazioni di salubrità degli alimenti ma anche perchè con la tecnica dei semifreddi i risultati sono di gran lunga migliori in termini di cremosità e ariosità del prodotto finale.

Ingredienti

Per la crema inglese
100 g di latte
70 g di tuorli
50 g di zucchero semolato

Per la meringa italiana
115 g di zucchero semolato
40 g di acqua
70 g di albume
35 g di zucchero semolato

500 g di panna fresca
100 g di amaretti sbriciolati
100 g di cioccolato fondente a pezzettoni

Per la crema inglese
In una casseruola mescolare i tuorli con lo zucchero, aggiungere il latte precedentemente portato a bollore e mscolare bene con una frusta. Porre sul fuoco e cuocere fino a quando la crema raggiunge gli 84 °C. Lasciare raffreddare fino alla temperatura ambientale

Nel frattempo preparare la meringa italiana
Mettere in un pentolino i 115 g di zucchero semolato con i 40 g di acqua e cuocere fino a quando lo sciroppo raggiungerà i 121 °C. Nel frattempo, con uno sbattitore casalingo montare l'albume con i restanti 35 g di zucchero. Quando lo sciroppo di acqua e zucchero avrà raggiunto i 121 °C, versarlo tutto in una volta sul composto di albume e zucchero e montare fino a completo raffreddamento.

Semimontare la panna fino a quando diventa lucida e semidensa.

Versare la crema inglese sulla meringa italiana e mescolare con una spatola con movimenti dall'alto verso il basso. Sempre con una spatola e con movimenti dal basso verso l'alto, unire la panna. Da ultimo aggiungere gli amaretti sbriciolati ed il cioccolato fondente a pezzettoni.
Versare in uno stampo da plumcake in silicone e porre in congelatore.

Decorare con dei dischetti di cioccolato fondente creati stendendo in strato molto sottile del cioccolato fuso su un foglio di acetato, lasciandolo rapprendere quel tanto che consenta di essere tagliato con un coppapasta.

15 commenti:

  1. che meraviglia!! Gelato fantastico

    RispondiElimina
  2. Mia madre è sempre stata negata coi dolci, ottima cuoca ok ma i dolci non erano la sua materia, ne ha divorati in grandi quantità perché è sempre stata molto golosa ed ora con il diabete è stata una mezza tragedia, soprattutto perché io ne preparo spesso in grandi quantità, a volte cercando di renderli meno dannosi per lei.
    Questo gelato casalingo mi piacerebbe molto assaggiarlo, magari se riuscirò a venire me ne farai trovare una piccola terrina tutta per me ;)

    RispondiElimina
  3. Ma che brava che era la tua mamma!!! E molto bella anche la tua versione

    RispondiElimina
  4. Facile, fresco e veloce. Ecco tre aggettivi per il tuo gelato casalingo! Ed ecco adesso un aggettivo per te: BRAVA! Che delizia veramente!

    RispondiElimina
  5. beh caspita! l'avessi avuta io una mamma così brava! bellissimo tributo quindi, io amo moltissimo leggere le vecchie ricette, anche se come nel tuo caso riviste nella parte della sicurezza alimentare (se penso a mia nonna come conservava gli ortaggi e funghi sott'olio...mi viene la pelle d'oca) penso che non debbano andare perse assolutamente queste ricette anche perchè, secondo me, sono mooooooooooolto meglio delle mode culinarie del giorno d'oggi! grazie per la ricetta

    RispondiElimina
  6. davvero un capolavoro!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  7. Fatto! E' già in freezer pronto da pappare domenica ♥ Poi ti dico se mi piace. intanto grazie a te e alla tua splendida mamma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piaciuto tantissimo a tutti! Grazie, ricetta semplice e buonissima. Un bacio amica e buona settimana

      Elimina
  8. Questo lo faccio di sicuro. Un bacione a te e alla tua mamma!

    RispondiElimina
  9. Cara Cristina questo semifreddo lo proverò sicuramente in quanto ho avuto modo di realizzarne simili con la pastorizzazione delle uova e la meringa italiana e confermo che la consistenza è unica,si mantengono morbidi in freezer senza ghiacciare troppo,sono più sicuri in quanto viene annullato il rischio salmonella e inoltre essendo le uova pastorizzate non si avverte il sapore dell'uovo crudo!
    Il semifreddo della tua mamma è davvero golosissimo:gli amaretti e il cioccolato fondente si sposano perfettamente tra loro e contribuiscono a rendere buonissimo il sapore del gelato:))bravissima come sempre Cristina e grazie mille per la condivisione:)).
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  10. Che bella questa ricetta della tua tradizione casalinga :-) Mia mamma si limitava alla torta rovesciata all'ananas (quella con le ciliegie candite nei buchi!) e x le grandi occasioni la panna cotta..direi che a voi è andata di gran lunga meglio :-P
    Fantastica la tua rivisitazione :-) Buon we, ti penserò :-)

    RispondiElimina
  11. ma che visione goduriosa! è bellissimo e di sicuro molto ma molto buono! un bacio

    RispondiElimina
  12. Gelato casalingo...non ha nulla da invidiare a quelli di pasticceria....mi piacerebbe riuscire a farlo!!!!

    RispondiElimina
  13. mammamia altro che colazione..qui pranzo merenda e cena inclusa!
    complimenti!

    RispondiElimina

Printfriendly